AMBIENTE

Inquinamento, sostenibilità, trasformazioni

Nel 2021 inizia il Decennio del Mare, un’iniziativa globale che promuove soluzioni scientifiche per un mare più sostenibile, pulito e sicuro. Ma per pensare il mare in ottica di sviluppo sostenibile abbiamo bisogno di una vera e propria educazione all’oceano. L’opinione di Francesca Santoro.

The life of those who, without any other opportunity, are living inside the exclusion zone, documented by Spanish photographer Quintina Valero.

La fotografa spagnola Quintina Valero ha documentato la vita di chi, senza altre possibilità, abita nella zona contaminata.

L’Italia è uno dei pochi paesi europei a non avere un deposito per le scorie radioattive. Ma scegliere dove stoccarle è quasi più complicato che costruire il deposito.

A dieci anni dall’incidente nucleare, lo smantellamento della centrale Fukushima Dai-ichi e la bonifica della circostante zona di esclusione procedono – più o meno – come da progetto. Ma le conseguenze nel lungo termine per le popolazioni, umana e animale, così come per l’ambiente, rimangono un’incognita.

Per sfamare una popolazione mondiale sempre più numerosa e urbana, si prevede che entro il 2050 la produzione di cibo dovrà aumentare del 70%. Una domanda difficile da soddisfare, anche per la mancanza di suolo da destinare agli allevamenti.

In the last 10 years, more than 20 thousand Central Americans died due to chronic kidney disease. A research organization is studying the condition among sugar cane workers, at high risk of developing the disease.

In America Centrale, negli ultimi dieci anni sono morte più di 20 mila persone a causa di una malattia renale cronica. Il fotografo Ed Kashi ha seguito i lavoratori nei campi di canna da zucchero, particolarmente soggetti alla malattia, e i ricercatori che studiano come ridurre il rischio.

Nel sud del Madagascar, per far fronte alla riduzione delle riserve ittiche le comunità stanno sperimentando la coltivazione di alghe (da cui si estrae un gelificante usato in yogurt e cosmetici). Una strategia di adattamento al mondo che cambia, che dà nuove possibilità ai pescatori e favorisce l’occupazione femminile.

Nel mondo, gli adulti sovrappeso sono quasi 2 miliardi. L’epidemia dell’obesità si diffonde velocemente, soprattutto nei paesi a basso e medio reddito, dove stanno cambiando gli stili di vita, le tecnologie e il tasso di inurbamento, per abbracciare l’insostenibile modello occidentale.