CULTURE

Incontri di tradizioni, innovazioni, scoperte

Siamo così abituati ai fusi orari che ci sembrano scontati. Eppure fino alla metà dell’Ottocento nessuno aveva sentito la necessità di istituire un sistema coordinato di ore ufficiali a livello mondiale. E nel corso degli anni molti l’hanno messo in discussione, a partire – soprattutto – dal luogo da prendere come punto di riferimento.

Osservare la Terra dallo spazio non dovrebbe essere un privilegio per ultraricchi. Ma il modo per fare questa esperienza – e ispirarci all’azione collettiva per affrontare la crisi climatica – c’è già: è il planetario. Secondo Stefano Giovanardi, curatore del Planetario di Roma, la visione della Terra dallo spazio può cambiare il nostro modo di vedere il mondo.

After the discovery of the Strait of Magellan, European settlers invaded Tierra del Fuego and exterminated the Selk’nam people. Considered extinct in the history books and laws written by the victors, the survivors claim to be alive. And now they are fighting for recognition.

Dopo la scoperta dello Stretto di Magellano, coloni e contadini europei arrivarono nella Terra del Fuoco e sterminarono gli indigeni Selknam. Considerati estinti dai libri di storia e dalle leggi dei vincitori, i sopravvissuti rivendicano la propria esistenza e oggi lottano per essere riconosciuti.

Il vero lavoro inizia dopo la COP26. Nadiah Rosli, giornalista ambientale malesiana, racconta le sue cinque lezioni dai negoziati frenetici e sconfortanti di Glasgow.

La parlamentare sami Maja Kristine Jåma lotta contro il più grande parco eolico onshore d’Europa. Non per bloccare la transizione verde, ma per garantire che sia equa e non vìoli i diritti degli indigeni, già svantaggiati.

Cosa ha spinto il genetista italiano Fabrizio Mafessoni, membro del gruppo di scienziati attivisti Scientist Rebellion, a fare lo sciopero della fame come protesta per l’inefficacia dei negoziati di Glasgow.

Anche se molti li considerano semplici mostre di animali esotici, tra gli obiettivi principali degli zoo c’è la salvaguardia delle specie a rischio di estinzione. L’opinione di Spartaco Gippoliti, esperto di conservazione dei mammiferi.

La Slavia friulana è una zona di confine tra colline e montagne, in cui le vecchie generazioni hanno lottato per mantenere in vita le tradizioni slovene.

Nonostante l’impatto emotivo che genera all’estero, i dati sulla storica Grind mostrano che rientra nei parametri della pesca sostenibile. Secondo i faroesi, è una tradizione incompresa e un’alternativa ai modelli occidentali di consumo.