Le coste del Bangladesh stanno sprofondando nell’Oceano Indiano, ma Komola Begum ha imparato ad adattarsi, inventando una nuova professione.

Da Siena all’Himalaya, dal camoscio al leopardo delle nevi, una lunga intervista racconta la carriera di uno dei più celebri etologi italiani, e le sue riflessioni sul futuro della conservazione.

L’Indonesia ospita gran parte delle foreste di mangrovie mondiali, ma questi ecosistemi stanno sparendo a causa del crescente mercato dell’acquacoltura che porta i gamberetti sulle nostre tavole.

L’Antartide è una fonte preziosa di dati sul clima, ma un viaggio su una nave da ricerca è un’esperienza difficile e faticosa. Un video in realtà virtuale racconta l’esperienza di un gruppo di ricercatori.

Produrre cibo in modo sostenibile e garantirne l’accesso a tutti sono problemi politici, economici e sociali, prima che scientifico-tecnologici. E i modi per innovare questo settore devono passare dal legame delle comunità con l’ambiente in cui vivono.

Nonostante il calo demografico, nel nostro paese continuiamo a consumare suolo, cementificando e costruendo dove e quando non è necessario.

Il settore agroalimentare contribuisce al cambiamento climatico, ma ne subisce anche le conseguenze. Le azioni (individuali e non) per rendere più sostenibile il modo in cui mangiamo.

Le nostre riserve di acqua dolce hanno visto aumentare esponenzialmente la presenza di microplastiche. Il progetto Life Blue Lakes intende studiarne gli effetti a lungo termine.

Inverni più rigidi ed eventi estremi sempre più frequenti stanno mettendo a dura prova la sopravvivenza dei nomadi della Mongolia. Ma alcune famiglie stanno creando nuove comunità per affrontare il problema.